venerdì 13 marzo 2015

FONDO DI GARANZIA PER MEDIATORI ASSICURATIVI

Nuove regole e modifiche per la disciplina relativa a contribuzione e limiti di intervento del Fondo di garanzia per i mediatori di assicurazione privata.

Per chi non ne fosse a conoscenza il Fondo di Garanzia per i mediatori di assicurazione e riassicurazione, detto anche Fondo Brokers, è un fondo costituito come patrimonio autonomo, presso Consap, amministrato da un Comitato di gestione nominato con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico.
La CONSAP a sua volta è la Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A., interamente partecipata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze ed ex INA.

Le modifiche riguardano molti punti della vecchia normativa, rendendo il Fondo parte attiva nel caso l'assicuratore non provveda nei tempi previsti al risarcimento del danno lamentato dall'assicurato a seconda del tipo di assicurazione.

Le novitá riguardano il fatto che il Fondo dovrá risarcire il danno patrimoniale arrecato dal mediatore, o dai mediatori solidalmente responsabili, relativamente all'anno in cui il sinistro è accaduto, secondo i limiti precisi previsti dalla polizza assicurativa.

I risarcimenti saranno liquidati secondo l'ordine cronologico delle richieste pervenute al Fondo.
Si ricorda che la garanzia del Fondo ha ruolo sussidiario e interviene per il mancato indennizzo previsto dalla polizza.

L'intervento del Fondo è attivato con domanda di risarcimento, da inoltrare con lettera A.R. o per mezzo di altra modalitá telematica idonea a garantire la certezza della ricezione da parte del Fondo.

La normativa dice che 'la richiesta dovrá essere corredata dalla documentazione comprovante i fatti e le circostanze che hanno determinato il sinistro, gli elementi che fondano la legittimazione a chiedere l'intervento del Fondo, nonché la previa richiesta di risarcimento al mediatore.'

Il Fondo contatterá quindi il mediatore entro trenta giorni dal ricevimento della domanda di risarcimento per chiedere informazioni sul caso e allegando tutta la documentazione. Gli assicuratori dovranno rispondere entro trenta giorni dal ricevimento della documentazione.

Se il sinistro non risulta risarcibile, o se il Fondo non riceve risposta dall'assicuratore, il Fondo provvederá a risarcire il danneggiato entro novanta giorni dal ricevimento della comunicazione dell'assicuratore.

Il soggetto che abbia ricevuto il danno e non sia stato indennizzato dagli assicuratori entro sei mesi dalla ricezione della comunicazione, puó avvisare il Fondo che provvederá al risarcimento entro novanta giorni.

Il Fondo trasmette copia della domanda di risarcimento all'IVASS per gli eventuali provvedimenti di competenza.

Il Fondo puó anche agire in giudizio contro gli assicuratori per far accertare il loro obbligo a risarcire il danno nei limiti del massimale.